“Lucca in diretta” dedica un articolo a Joe Natta

“Lucca in diretta” dedica un articolo all’ultimo album di Joe Natta appena uscito e alle sue novità musicali

Link per leggere l’articolo: https://www.luccaindiretta.it/cultura-e-spettacoli/2022/05/03/joe-natta-uscito-il-nuovo-volume-delle-leggende-lucchesi/288684/

Screenshot dell’articolo:

“Il Tirreno” dedica un articolo al nuovo album di Joe Natta e non solo

Articolo odierno del quotidiano “Il Tirreno” dedicato al nuovo album di Joe Natta “Fantasmagoria” e alle sue novità musicali

“Lucca in diretta” dedica un articolo alle novità musicale di Joe Natta

Anche il quotidiano online “Lucca in diretta” dedica un articolo all’uscita del nuovo album di Joe Natta e alle sue novità musicali.

Link all’articolo: https://www.luccaindiretta.it/cultura-e-spettacoli/2022/02/08/joe-natta-festeggia-20-anni-di-attivita-musicale-con-lalbum-fantasmagoria/274995/

Screenshot dell’articolo:

Joe Natta festeggia 20 anni di attività musicali

02/01/2002-02/01/2022

Vent’anni fa pubblicai sul mio sito alcune canzoni e video da scaricare (rigorosamente a 56k! 😂) e fu così che cominciò l’avventura di Joe Natta e Nonna Rolanda, dei cortometraggi comici, dei concerti con le Menti Malate, della musica “scemenziale” contro l’assurdità della tristezza. 🤪

Durante tutto questo tempo ho conosciuto persone fantastiche, abbiamo suonato dal vivo, abbiamo riso, abbiamo fatto ridere, ci siamo emozionati.

Indubbiamente sono cambiate tante cose negli anni, vecchi e nuovi progetti hanno preso forma, altri sono stati abbandonati, e io vi ringrazio per l’affetto e il supporto che mi avete regalato, e grazie a tutti i miei compagni di viaggio 🤗

…E spero che continuerete a farlo perché questo 2022 sarà pieno di sorprese, musicali e non: 🦖

Cominceremo tra qualche giorno con un singolo (era dal 2015 che non ne pubblicavo) e a febbraio uscirà il nuovo album. Questa volta sarà una cosa completamente diversa da tutto quello che avete visto e sentito finora. Che altro dire? Parafrasando Flaiano “ho ancora molte idee, ma tutte ben confuse”, per fortuna. Stay tuned e buona musica sempre!

Joe Natta 🎸🎵

Alessandro Bertolucci recita il testo di una canzone di Joe Natta

Ecco il video della diretta di oggi del Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico

https://youtu.be/xam4SEF0eLY

https://youtu.be/5l4h09-5-_U

Un evento dedicato ai racconti della tradizione folklorica della provincia di Lucca, letti dal bravissimo ALESSANDRO BERTOLUCCI, che ha recitato anche il testo della canzone scritta da Joe Natta dedicata a Lucida Mansi. Un piacere ma soprattutto un onore per me!

L’evento fa parte dell’iniziativa culturale “Narrare il fantastico nei musei”, organizzata dal Sistema Museale Territoriale della Provincia di Lucca, grazie al progetto finanziato dalla Regione Toscana per il 2021

Conchiglie, il Podcast di Stefano Pasquinucci – 29/10/2021

Nella puntata numero 36 di “Conchiglie”, il Podcast del giornalista lucchese Stefano Pasquinucci, si parla del poeta Enrico Pea e della sua poesia “Vidi Streghe” musicata da Joe Natta

Dalla pagina Facebook di Stefano Pasquinucci:

“ENRICO PEA UN FAMOSO SCONOSCIUTO”

Enrico Pea, poeta, scrittore, drammaturgo e impresario teatrale italiano, nasce a Seravezza il 29 ottobre 1881. Nel giorno del suo compleanno, a 140 anni di distanza, proponiamo una chiaccherata con Lidia Cerri, autrice del libro “Enrico Pea un famoso sconosciuto” (Pezzini Editore).

All’interno del podcast un contributo di Noitv, per la voce di Federico Conti; parte di un intervento del poeta Luca Brescia, tratto da un incontro organizzato dalla Fondazione Milziade Caprili e la bellissima poesia di Pea “Vidi streghe”, musicata da Joe Natta.

Ascolta il podcast: https://anchor.fm/stefano-pasquinucci/

“La Nazione”, il Museo italiano dell’immaginario folklorico e i “Joe Natta e le Leggende Lucchesi”

L’intervista al Prof. Umberto Bertolini, uscita questa settimana su La Nazione, fa il punto sulla realtà dei piccoli musei, sull’adesione del “Museo italiano dell’immaginario folklorico” al progetto nazionale “Piccoli Musei Narranti” e sui progetti per l’anno appena iniziato.
Si parla anche dei “Joe Natta e le Leggende Lucchesi”

#chiusinonfermi

museo italiano dell'immaginario folklorico, joe natta e le leggende lucchesi

 

 

“Lucca in diretta” e altri quotidiani online parlano dei “Joe Natta e le Leggende Lucchesi”

29 Settembre 2020

“Lucca in diretta” e altri quotidiani online della provincia di Lucca dedicano un articolo all’uscita del nuovo libro del Professor Paolo Fantozzi sulle storie e le leggende delle Alpi Apuane.
Nell’articolo si parla anche del progetto musicale dei “Joe Natta e le Leggende Lucchesi”

Ecco il link per leggerlo: https://www.luccaindiretta.it/cultura-e-spettacoli/2020/09/29/storie-e-leggende-delle-alpi-apuane-uscito-il-libro-di-paolo-fantozzi/199057/

“Il Tirreno” e altri quotidiani online pubblicano un articolo su Joe Natta e Alessio Del Debbio

13 Settembre 2020

Il quotidiano cartaceo “Il Tirreno” e altri quotidiani online hanno pubblicato un articolo dedicato alla partecipazione dei “Joe Natta e le Leggende Lucchesi” assieme ad Alessio Del Debbio al Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico del prossimo giovedì a Piazza al Serchio.

Arriva il festival Lucca Città di Carta, e ci saremo anche noi!

Arriva il festival Lucca Città di Carta!

Tre giorni di “Libri – Arte – Incontri”!
Cari amici, siamo lieti di invitarvi alla prima edizione del festival letterario “Lucca Città di Carta“, che si terrà nelle nuove date del 28, 29 e 30 agosto 2020, presso il Real Collegio di Lucca, la più prestigiosa e importante delle dimore storiche del territorio.

L’evento è organizzato dall’associazione culturale “Nati per scrivere” (Viareggio), attiva da anni sul territorio toscano per promuovere la cultura del libro, e dall’associazione e web magazine “L’Ordinario” (Lucca), giornale che rilancia la centralità delle persone nella comunicazione, in collaborazione con tanti partner che hanno creduto e sostenuto il progetto fin dall’inizio e che non possiamo che ringraziare.

Il festival, dalla durata di tre giorni, nasce per creare nella bellissima città di Lucca un altro evento di respiro nazionale, che porti al centro la cultura, i libri e la scrittura, un dibattito sociale ed etico, e il ruolo della carta, come più volte anche richiestoci da autori famosi, con cui in passato abbiamo collaborato.

Un’occasione, per tutti noi, di ripartire con gli eventi e di ricominciare a promuovere cultura dal vivo, divertendoci e in sicurezza.

L’ingresso sarà libero, tutti e tre i giorni, con orario: 15-24 (28 e 29 agosto) e 10-22 (30 agosto).

Scopriamo insieme gli eventi che vedono protagonista l’associazione “Nati per scrivere”!
lucca città di carta 2020, associazione nati per scrivere, cultura, arte, musica, libri
IL FANTASY URBANO DI NPS EDIZIONI
Sabato 29 agosto, ore 18.45, Sala Pirandello (piano terra del Real Collegio).

Pronti per viaggiare nei mondi fantastici di NPS Edizioni? La casa editrice viareggina presenta la sua collana dedicata al fantasy urbano, in compagnie di tre scrittori e delle loro ultime opere.

Quanta magia c’è nelle strade di Londra e Valencia? Quanti misteri si nascondono nelle chiese e nei monumenti di Firenze? Quanto è divertente giocare con la Storia e creare nuove realtà storico-temporali?
Ne parleremo con Francesca Cappelli (“L’altra anima della città”), Elena Covani (“I fuochi di Valencia” e “I corvi di Londra”) e Marco Bertoli(“Percussor. I delitti del Reame Pisano”), che ci condurranno in un viaggio affascinante tra i segreti, i misteri e le leggende di Firenze, Valencia, Londra e Pisa.

Perché la magia è ovunque, anche nelle strade che percorriamo ogni volte, popolate da creature fantastiche che solo con sguardo attento e aperto riusciamo a intravedere.

lucca città di carta 2020, associazione nati per scrivere, cultura, arte, musica, libri
SERATA SUL FOLCLORE ITALIANO
Sabato 29 agosto, dalle ore 21.00, Palco esterno – Chiostro di Santa Caterina.

In chiusura della seconda giornata del festival “Lucca Città di Carta”, il Real Collegio ospiterà l’esibizione della band “Joe Natta e le Leggende Lucchesi“, da anni impegnata nel dare vita alle storie del folclore apuano e lucchese, cantando di diavoli e folletti, di Lucida Mansi e di altre storie del territorio.

L’esibizione sarà introdotta da un intervento del professor Paolo Fantozzi, studioso di storia e folclore locale, e accompagnata dagli interventi dello scrittore Alessio Del Debbio che, insieme alla band, ha curato il volume “Chi ha paura del Linchetto? Storie e ballate del folclore lucchese” (NPSedizioni, 2019), una raccolta di trenta testi di Joe Natta, illustrazioni di Silvia Talassi e racconti fantastici di Del Debbio.

Musica, arte e letteratura andranno così a braccetto, per riscoprire divertendosi le tradizioni e il folclore di cui è ricco il territorio.

lucca città di carta 2020, associazione nati per scrivere, cultura, arte, musica, libri, joe natta, joe natta e le leggende lucchesi, concerto, canzone, linchetto, buffardello
“DONNE NELLA STORIA, STORIE DI DONNE”
Domenica 30 agosto, ore 16.45, Sala Montale (primo piano del Real Collegio).

Doppia presentazione dei libri “Il sigillo delle cento chiavi”, di Daniela Tresconi (Panesi Edizioni), e del nuovissimo “La meccanica delle vite possibili”, di Maria Pia Michelini (NPS Edizioni).

Il sigillo delle cento chiavi”, di Daniela Tresconi

Golfo della Spezia (Liguria), fine del ‘500. Due frati e il giovane novizio Sebastiano abbandonano la cappella di San Bartolomeo delle cento chiavi alla marina dopo averla data alle fiamme. Conducono con loro due preziose teche: una verrà custodita nelle viscere della collina mentre l’altra verrà portata a Francoforte in Germania dal giovane Sebastiano e dall’intraprendente Camillea. Il segreto su un misterioso quadro e sul contenuto delle due teche sarà protetto nei secoli dagli appartenenti alla Confraternita delle cento chiavi.
Francoforte (Germania), oggi. Il giovane Sebastien eredita da nonna Sibille uno scrigno che contiene uno sconvolgente segreto. Il ragazzo intraprenderà un viaggio in Italia, nel piccolo borgo di Pitelli in Liguria, alla ricerca del suo passato e di quello di un’intera comunità, trovando invece il suo futuro e l’amore di una giovane donna. Sceglieranno di continuare a proteggere il segreto?

La meccanica delle vite possibili”, di Maria Pia Michelini
Dearborn (Michigan), 1966.
Lilly torna a casa, in occasione del funerale di sua madre. Non ci metteva piede da quando aveva lasciato la famiglia, a quindici anni, per seguire il padre a Las Vegas. Per essere felice, per farsi una vita, quella che lì, in quella grigia cittadina di provincia, le pareva impossibile.
I suoi fratelli sono rimasti gli stessi, la gente è rimasta la stessa, chiusa in una gabbia di restrizioni, che impedisce a tutti di vivere a pieno le proprie esistenze.
Ma Lilly, da Las Vegas, porta con sé la vita e il calore di altre vite entrate nella sua, che l’hanno resa unica e incisiva ovunque metta piede. Una donna “pop art”, uscita dalle tele di Warhol, per stravolgere il mondo con i suoi colori, la sua esuberanza, la sua continua battaglia per la felicità. Per sé e per gli altri.
Riusciranno gli abitanti di Dearborn a tenere il passo?

lucca città di carta 2020, associazione nati per scrivere, cultura, arte, musica, libri, maria pia michelini, la meccanica delle vite possibili
PRESENTAZIONE DEL LIBRO “UN GIOCO CHE NON SONO IO”.
Domenica 30 agosto, ore 17.30, Sala Pirandello (piano terra del Real Collegio).

Presentazione di “Un gioco che non sono io”, silloge poetica di Elisa Cordovani (NPS Edizioni), contro la violenza di genere, seconda uscita della collana “Gli straordinari”, curata da Nati per scrivere in collaborazione con L’Ordinario.

Con la partecipazione dell’attrice Gaia Nanni, che interpreterà alcune poesie, dell’illustratrice Alice Walczer Baldinazzo e della curatrice del volume Romina Lombardi.

“Un gioco che non sono io” è una silloge poetica contro la violenza di genere. Una presa di posizione, per ricordarci quanto siamo fragili, vittime o carnefici dei nostri chiaroscuri e di quelli degli altri. Un invito a comprendere di quale “gioco”, psicologico e fisico, siamo succubi. E a tirarcene fuori. A dire NO, scegliendo l’amore per se stessi e per gli altri.

Le poesie di Elisa Cordovani raccontano in modo lucido, profondo, straziante e lenitivo insieme, lo stupro non di un corpo, non di una mente, ma di una vita intera. Le donne ritratte nei versi vanno fino in fondo al proprio dolore, per capirlo, ma soprattutto per essere consapevoli di potergli sopravvivere. Sono donne che si trasformano nella vergogna che provano, nelle lacrime che pensano di non aver diritto a versare, negli occhi feriti dei loro padri e madri. Donne, i cui volti e pose, ritratti da Alice Walczer Baldinazzo, sono figure magnifiche che si fanno amare e ripudiare al medesimo tempo, senza che si riesca a dimenticarle.

lucca città di carta 2020, associazione nati per scrivere, cultura, arte, musica, libri, poesia
PRESENTAZIONE DEL LIBRO “TOSCANA INTERIORE”
Domenica 30 agosto, ore 18.45, Sala Pirandello (piano terra del Real Collegio).

Interverranno l’autore e fotografo, Filippo Brancoli Pantera, il giornalista Francesco Ippolito, l’editore Alessio Del Debbio e la curatrice del progetto Romina Lombardi.

“Toscana Interiore” è molto più di un connubio tra scrittura di viaggio e un libro di fotografia. È una ricerca pura dell’origine di noi stessi. Dove l’autore stesso si è dovuto prima ricercare, per poi poter raccontare un Paesaggio che non ammicca, ma narra.

Filippo Brancoli Pantera toglie alla Toscana la sua bellezza da cartolina e va a scavare radici, ad annusare piante, a scontornare rocce e pietre, a ritrarre cartelli, insegne, strade, che se ne stanno lì, come i nostri nonni, a indicarci la via. A risalire colline per scoprire un altro paesaggio, un altro lato di ciò che siamo.

Filippo Brancoli Pantera ci racconta di foglie scavando sotto la terra per indagare, in realtà, le nostre Storie. Perché ha capito quanto il Paesaggio sia in realtà il nostro DNA meno indagato, ma talmente potente da raccontarci una verità storica: ricerchiamo il viaggio perché non abbiamo mai smesso di essere cacciatori-raccoglitori nomadi, nemmeno quando siamo diventati agricoltori. I nostri viaggi sono quindi la scusa ufficiale per saziare un istinto che ci appartiene da sempre. E il Paesaggio ce lo racconta.

lucca città di carta 2020, associazione nati per scrivere, cultura, arte, musica, libri, fotografia
E poi, e poi? Cos’altro?! Letture animate per bambini, firmacopie e dediche personalizzate dei dodici autori NPS presenti allo stand, interviste a cura del blog “Bosco dei sogni fantastici” e tante altre belle cose!

Vi aspettiamo con 75 espositori, un centinaio di eventi, trenta ore di cultura, divertimento e sostegno alla piccola e media editoria. Il tutto gratuitamente.

Segnate le date e non mancate: 28, 29, 30 agosto, al Real Collegio di Lucca!

Prenotazione consigliata, per ogni singolo incontro letterario, via mail a eventi@luccacittadicarta.itwww.luccacittadicarta.it